Stai leggendo Guida anti-stitichezza: cause e accorgimenti

Intestino e digestione

Guida anti-stitichezza: cause e accorgimenti

24/04/2019

Ne soffrono prevalentemente le donne ma la stipsi è un disturbo che colpisce due persone su dieci quando gli incontri con la toilette sono meno di 3 in una settimana. Non tutti quelli che pensano di soffrire di questo problema però lo hanno veramente. Per capire quali sono realmente i sintomi della stitichezza e imparare a combatterla con alcuni accorgimenti ne abbiamo parlato con il Prof. Silvio Danese, Responsabile del Centro per le malattie croniche intestinali dell’Istituto Humanitas di Milano e docente di Humanitas University.

 

Le cause più comuni della stitichezza

“La prima indicazione è sempre quella volta a cambiare le abitudini alimentari, aumentando l’introduzione di fibre con la dieta fino a 20-35 grammi al giorno – ha detto il dottor Danese -, soprattutto se parliamo di un soggetto che ha meno di 3 evacuazioni a settimana a cui in genere si associano sforzo durante la defecazione, feci dure oppure sensazione di evacuazione incompleta”. Fra le cause più comuni della stitichezza ci sono anche la mancanza di idratazione, l’assunzione di alcuni farmaci, tra cui antidepressivi, ferro, oppioidi o i cambiamenti provvisori di abitudini alimentari e di vita.

La dieta ha un ruolo fondamentale della genesi come nella cura di questa problematica. Troppi grassi animali, zuccheri e un apporto di fibre inadeguato stimola la stipsi.

Anche l’abuso di lassativi che finiscono per causare dipendenza possono portare l’intestino a smette di funzionare correttamente e a sviluppare la stipsi.

Articoli correlati

Ormoni e altre problematiche

Variazioni ormonali durante la gravidanza, prima del ciclo mestruale e in menopausa possono causare stitichezza, così come la presenza di malattie come l’ipotiroidismo, il Lupus, la sclerosi multipla e il morbo di Parkinson e tutte le stenosi post-infiammatorie nella malattia di Crohn. In presenza di tumori del colon e della sindrome del colon irritabile la stitichezza si alterna spesso alla diarrea.

 

Le cattive abitudini

Reprimere lo stimolo della defecazione quando si presenta, nel tempo può portare a un rallentamento del transito intestinale e alla stitichezza. La funzione principale del colon infatti è quella di riassorbire l’acqua presente al suo interno. Un eccessivo riassorbimento di acqua, provoca un indurimento delle feci e un minor numero di evacuazioni.

 

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita