Stai leggendo Metabolismo: cos’è e perché è diverso per ogni individuo

Benessere

Metabolismo: cos’è e perché è diverso per ogni individuo

12/10/2020

Si sente spesso dire, quando una persona è abbastanza in forma, che lo sia grazie al fatto che avrebbe un “metabolismo veloce”. In generale, il metabolismo è spesso associato alla forma fisica.

Insieme alla professoressa Daniela Lucini, Responsabile della Sezione di Medicina dell’Esercizio e Patologie funzionali di Humanitas e Direttore della scuola di specializzazione di Medicina dello sport ed esercizio fisico dell’Università degli Studi di Milano, cerchiamo di capire cos’è, in effetti, il metabolismo, e perché non è uguale per tutti.

Cos’è il metabolismo?

Il metabolismo è l’insieme dei processi biochimici che trasformano ciò che mangiamo in energia. A seconda delle richieste dell’organismo, il nostro corpo infatti riceve, immagazzina e utilizza una certa serie di nutrienti. 

Consumo energetico e introduzione del cibo concorrono, insieme ad altri fattori come l’attività fisica, la genetica, l’età e lo stile di vita, alla nostra attuale forma fisica.

Un metabolismo “veloce” tende a trasformare più velocemente il cibo che mangiamo, un metabolismo “lento” lo farà con più tempo.

Il metabolismo ha a che fare con la massa muscolare, più che con il peso corporeo: infatti, una persona obesa potrebbe consumare meno di una persona normopeso, poiché potrebbe avere scarsa massa muscolare oltre al grasso adiposo. 

Cos’è il metabolismo basale?

Il metabolismo basale è il dispendio energetico necessario per le funzioni metaboliche vitali, come la respirazione, la circolazione, le attività del sistema nervoso o dell’apparato digerente. Questo tipo di metabolismo si calcola “a riposo”.

Il metabolismo basale varia da persona a persona e può modificarsi nel tempo, a seconda dell’attività fisica e della composizione muscolare.

Un soggetto allenato avrà senza dubbio un metabolismo basale più alto di un soggetto che non pratica attività fisica, e consumerà più calorie. 

Come si lavora sul metabolismo?

Il metabolismo si può “accelerare”, se si decide di intervenire sull’alimentazione e sul consumo di energia, e le modalità dipendono dagli obiettivi clinici che ci si prefigge.

L’alimentazione dovrebbe contenere tutti i nutrienti correttamente bilanciati, proteine, carboidrati e grassi compresi, insieme ad abbondante frutta e verdura.

Se mangiamo, ad esempio, tanti carboidrati e poche proteine, il metabolismo lavorerà trasformando i carboidrati in eccesso in grassi, e aumenterà la massa grassa. 

L’attività fisica di tipo aerobico, come ad esempio la corsa, continuativa e di intensità medio-elevata, completerà la trasformazione del nostro metabolismo.

 

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita