Stai leggendo “Dieta senza glutine, in assenza di celiachia meglio evitare”, vero o falso?

Vero/Falso

“Dieta senza glutine, in assenza di celiachia meglio evitare”, vero o falso?

08/05/2015

Nonostante la diffusione di prodotti e dieta senza glutine sia diventata quasi una moda anche tra coloro che non sono affetti da celiachia perché ritengono sia una dieta efficace per dimagrire, recuperare forza ed energia, e sentirsi generalmente meglio, tuttavia sono molte le persone che credono sia meglio evitare la dieta senza glutine perché non fa bene se non si è affetti da celiachiaVero o falso? L’abbiamo chiesto alla dottoressa Paoletta Preatoni, Gastroenterologa ed endoscopista digestiva dell’Unità Operativa di Gastroenterologia clinica di Humanitas.

Vero. Seguire una dieta senza glutine, cioè evitare alimenti che contengono glutine cioè la parte proteica del grano, se non si è ricevuto diagnosi di celiachia, malattia infiammatoria dell’intestino tenute diversa dalla gluten sensitivity, può portare a carenze di alcuni nutrienti – spiega l’esperta. – Inoltre, se i sintomi di cui si soffre, prevalentemente di tipo gastrointestinale, potrebbero farci sospettare la celiachia ma ancora non sono stati effettuati i test o non ci si è rivolti a un gastroenterologo, meglio evitare di iniziare una dieta senza glutine perché potrebbe rendere più difficoltosa la diagnosi. A questo si aggiunga che i prodotti senza glutine adatti ai malati di celiachia sono generalmente più ricchi di grassi, poveri di fibre e contengono ridotti livelli di alcune vitamine del gruppo B, in particolare di folina, così importante per le donne in età fertile al fine della gravidanza; inoltre, secondo un recente studio in fase di pubblicazione, sembrerebbe anche che i prodotti senza glutine contengano alte concentrazioni di alcuni metalli pesanti come l’arsenico, dannosi per la salute. Pertanto, in assenza di diagnosi di celiachia, è raccomandabile evitare il fai-da-te della dieta senza glutine, escludendo completamente gli alimenti che contengono glutine come per esempio alimenti quali pane, pasta, pizza realizzati con farina di grano (frumento), orzo, kamut, farro e spelta, avena, e molti altri prodotti preparati che contengono questi cereali.”

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita