Magazine

Artrosi, paracetamolo o anti-infiammatori?

07/04/2016

Per l’artrosi meglio il paracetamolo o gli anti-infiammatori non steroidei? Una risposta univoca non c’è e il trattamento che va bene per un paziente non è detto che sia altrettanto efficace per un’altra persona: «Per lenire i dolori dell’artrosi esistono diversi farmaci con una diversa efficacia e con diversi livelli di sicurezza, sebbene nessuno blocchi la progressione del danno della cartilagine e dell’osso che si osserva nell’artrosi», dice il professor Carlo Selmi, responsabile di Reumatologia e immunologia clinica dell’ospedale Humanitas e docente all’Università di Milano.

L’artrosi, come riferisce l’Organizzazione mondiale della Sanità, interessa il 9,6% della popolazione maschile mondiale e il 18% di quella femminile a 60 anni di età. È inoltre la causa principale di dolore cronico negli anziani. Il paracetamolo e i farmaci anti-infiammatori non steroidei rientrano nei trattamenti a cui si ricorre più spesso contro il dolore, da lieve a moderato, nell’artrosi, anche se il paracetamolo viene preferito per terapie più durature.

Un Fans sembra il miglior analgesico, dice lo studio, ma attenzione agli effetti collaterali

Un recente studio della University of Bern (Svizzera) pubblicato su Lancet ha però messo in discussione l’efficacia del paracetamolo sul dolore da artrosi di anca e ginocchio, indipendentemente dalla dose.

(Per approfondire leggi qui: Lo sai che l’artrosi può essere prevenuta?)

Nello studio i ricercatori hanno confrontato l’efficacia di sette farmaci anti-infiammatori non steroidei (Fans) per il trattamento del dolore con quella del paracetamolo (a dosi differenti) e con un placebo. I dati sono stati ricavati da 74 sperimentazioni relative a oltre 58mila pazienti. Analizzandoli i ricercatori hanno individuato nel diclofenac (in dose da 150mg al giorno) il farmaco dal migliore effetto analgesico nel breve periodo. Tuttavia gli stessi autori dello studio mettono in guardia dall’uso prolungato di anti-infiammatori non steroidei per i loro noti effetti collaterali sul sistema cardiovascolare e gastrointestinale.

«Il paracetamolo resta un ottimo farmaco per lenire il dolore in caso di artrosi, privo inoltre degli effetti collaterali degli anti-infiammatori non steroidei. Questo analgesico in molti casi rimane il farmaco di primo livello e il suo uso può essere sufficiente, senza alcuna necessità di passare ad altri farmaci», sottolinea il professore. «Secondo le conclusioni dello studio il diclofenac, a certe dosi, sembrerebbe essere il farmaco migliore, ma è bene puntualizzare che questo Fans potrebbe non essere adatto a tutti».

(Per approfondire leggi qui: Artrosi del piede, plantari più sicuri delle scarpe “a dondolo”)

 

Un servizio per te

Vuoi approfondire e prenotare una visita con un reumatologo di Humanitas? Clicca qui

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita