Stai leggendo Per non invecchiare, sì alla mente in esercizio

Prevenzione

Per non invecchiare, sì alla mente in esercizio

15/04/2015

Il “Mayo Clinic study of aging “ è uno studio prospettico sull’invecchiamento che ha coinvolto 256 persone e le ha monitorate per oltre 4 anni fino ad una età media di 87 anni, con l’obiettivo di determinare quali elementi possono incidere sulla progressiva perdita delle capacità cognitive legata all’età.
I soggetti coinvolti hanno compilato ogni quindici mesi appositi questionari, disegnati per misurare lo stile di vita e le malattie presenti e passate. Le donne rappresentavano il 62% dei soggetti studiati.

Su 256 soggetti, a 4 anni dall’inizio dello studio, meno della metà (121) avevano manifestato un deterioramento delle capacità cognitive (demenza): la depressione, il livello dei grassi nel sangue, la predisposizione individuale su base genetica (mutazione dell’APO-E), la pressione alta insorta intorno ai 60 anni o prima, precedenti infarti o ictus cerebrale o altre malattie delle arterie, e malattie croniche si sono confermati tutti fattori di rischio per l’insorgenza di demenza di grado superiore all’atteso rispetto all’età.

Coloro che si erano dedicati ad attività artistiche, manuali o sociali a partire dalla mezza età e avevano imparato ad usare il computer, anche se in età più avanzata, ne avevano invece tratto un significativo beneficio in termini di mantenimento delle capacità cognitive.

Il parere dell’esperta

“La presenza di malattie croniche – commenta la dottoressa Lidia Rota, presidente di ALT – accelera il declino cognitivo, mentre lo stile di vita mentalmente e socialmente attivo è in grado di contrastare questo rischio anche nelle persone oltre gli 85 anni. Dunque, impostare uno stile di vita intelligente serve ai giovani, ma serve anche alle persone di una certa età. Non è mai troppo presto ma nemmeno troppo tardi per salvare la propria mente, il proprio cervello, le proprie arterie” – conclude la dott.ssa Rota.

 

Cervello, articoli correlati:

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita