Stai leggendo Dieta, uno strappo alla regola può essere utile?

Alimentazione

Dieta, uno strappo alla regola può essere utile?

17/07/2018

Quando si è a dieta è meglio non concedersi alcuna tregua, restando fermi sulla tabella di marcia dettata dal dietologo oppure, di tanto in tanto, concedersi qualche strappo? Ne abbiamo parlato con la dottoressa Francesca Albani, dietista di Humanitas.

 

Premiarsi a metà dell’opera può essere una buona idea

Via libera ad un po’ di indulgenza. Spezzare la dieta con qualche pasto che evada un po’ dalle regole date dallo specialista può avere anche un effetto benefico sull’obiettivo di perdere peso. Seguire un regime alimentare a ristretto apporto calorico è infatti un sacrificio psicologico, oltre che fisico. Se stiamo quindi rispettando la dieta nel migliore dei modi, concederci qualche gratificazione ogni tanto con qualcuno dei cosiddetti “comfort food” può dare un maggior impulso verso l’obiettivo finale da raggiungere.

Articoli correlati

 

L’eccezione che non deve fare la regola

Un conto è fare uno strappo ogni tanto, concedendosi qualche caloria extra mangiando un gelato o assaggiando un pezzo di cioccolato nonostante la dieta. Altra cosa è mangiare senza tenere conto delle calorie per uno o più giorni a settimana solo perché è difficile tenere la barra del timone nella nostra dieta. Consumare un pasto ipercalorico infatti non solo ci porta lontano dall’obiettivo e ci rende più difficile perdere peso, ma è in grado di rovinare una intera settimana di sacrifici fatti per restare nel regime calorico dettato. La morale è quindi che uno strappo non può essere l’abolizione di ogni limite e deve essere ragionato. Se fatto in maniera straordinaria, ben venga, ma se accade con regolarità allora la dieta probabilmente ne risentirà.

 

Il parere del dietologo

“Innanzitutto seguire un piano dietetico significa scegliere di migliorare il proprio stato di salute e la propria qualità di vita – ha spiegata la specialista -. Tenere stretta questa motivazione significa optare per una scelta consapevole e non un’imposizione. Poter fare uno strappo alla regola ogni tanto, tuttavia, permette di sentirsi meno controllati e questo giova soprattutto a livello emotivo. Aumenta il “senso di libertà” e migliora spesso la compliance alla dieta. Inoltre, mettersi permette di focalizzarsi meglio sui propri gusti, puntando sull’occasionalità, optando per un prodotto qualitativamente valido. E allora un gelato artigianale al parco ogni tanto sarà meglio di un gelato confezionato dopo cena tutte le sere; verrà maggiormente apprezzato e si imparerà ad avere una diversa percezione del gusto. Tutto questo rende l’iter dietetico più accettabile, anche dal punto di vista sociale”.

 

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita