Lo sai che la sindrome del colon irritabile colpisce soprattutto le donne?

Lo sai che la sindrome del colon irritabile colpisce soprattutto le donne?

La sindrome del colon irritabile, detta impropriamente colite e nota anche con l’acronimo inglese IBS cioè Irritable Bowel Syndrome, è una malattia rosa le cui cause sono ancora poco conosciute. Anche se alcuni studi sembrano evidenziare una relazione, ancora da confermare, tra sindrome del colon irritabile e deficit di vitamina D – spiega il professor Silvio Danese, Gastroenterologo, responsabile del Centro Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali di Humanitase e docente di Humanitas University. – non è ancora chiaro perché la sindrome del colon irritabile colpisca prevalentemente le donne giovani rispetto ai maschi, in un rapporto di 3 a 1. Inoltre, i primi sintomi della sindrome del colon irritabile compaiono generalmente in età inferiore a 35 anni e non sembrano attenuarsi neppure con l’arrivo della menopausa. I sintomi sono quelli classici della colite: crampi, mal di pancia, stipsi alternata a diarrea, pancia gonfia, malessere che si attenua con l’evacuazione, tutti sintomi che possono accentuarsi durante il periodo mestruale.  Per questo motivo talvolta possono essere confusi per sintomi di un disturbo ginecologico. Alcune ipotesi avanzate ma in attesa di ulteriori conferme da studi clinici, per spiegare il perché le donne sarebbero più colpite dalla sindrome del colon irritabile, porterebbero a pensare che, da una parte le donne abbiano una soglia del dolore per la colite diversa rispetto agli uomini; dall’altra, invece, nell’insorgenza della malattia potrebbero giocare anche fattori ormonali, ancora non chiari.