Ginecologia

Sanguinamento vaginale: le possibili cause

23/03/2022

Con sanguinamento vaginale o “emorragia vaginale“, ci si riferisce a quella condizione caratterizzata dalla fuoriuscita attraverso la vagina di sangue proveniente dall’utero, dalla cervice uterina (collo dell’utero) o dalla vagina stessa.

Il sanguinamento vaginale anormale può riguardare un problema con il sistema riproduttivo (una condizione ginecologica) o altri problemi medici o determinati farmaci. Pertanto, in sua presenza, è sempre bene effettuare una visita ginecologica, così da comprendere le cause alla base del sintomo e ricevere le indicazioni più appropriate. Laddove il sintomo si verificasse in gravidanza, è bene recarsi in pronto soccorso.

Approfondiamo l’argomento con la dottoressa Serena Del Zoppo, ginecologa e specialista all’interno del percorso ginecologico del servizio My Check Up in Humanitas Mater Domini e ginecologa in Humanitas Medical Care Arese

Le cause del sanguinamento vaginale

Le possibili cause di sanguinamento vaginale anomalo includono:

Fattori del sistema endocrino, come disfunzioni tiroidee (ipertiroidismo o ipotiroidismo), iperprolattinemia o sindrome dell’ovaio policistico (PCOS). Anche la sospensione o modifica della pillola anticoncezionale o della terapia ormonale in menopausa possono causare sanguinamenti anomali; non è raro che si verifichino piccole perdite ematiche nei primi mesi di assunzione di un nuovo contraccettivo ormonale.

In alcune donne le alterazioni ormonali correlate all’ovulazione possono causare uno spotting periovulatorio.

L’eventuale presenza di patologie ginecologiche benigne come polipi cervicali, polipi endometriali, fibromi uterini, cisti ovariche può altresì causare sanguinamento vaginale.

Traumi contusivi o, più frequentemente, conseguenti a un rapporto sessuale; tale evento è più usuale in postmenopausa a causa dell’atrofia dei tessuti. Alcune donne presentano la classica “piaghetta” cervicale, cioè un tessuto cervicale più fragile che può sanguinare dopo un rapporto o conseguentemente all’esecuzione del pap test.

Anche alcune infezioni possono causare sanguinamento: cerviciti (da clamidia o gonococo), vaginiti, ma anche endometriti, cioè infiammazioni della cavità uterina, che potrebbero associarsi a problemi di fertilità. Raramente anche nella malattia infiammatoria pelvica (PID) si potrebbero verificare sanguinamenti anomali.

Fattori relativi a una gravidanza in corso come un aborto spontaneo o, raramente, una gravidanza extrauterina. A volte in gravidanza iniziale si possono verificare piccole perdite ematiche da impianto, che non precludono necessariamente la buona riuscita della gravidanza stessa.

Sanguinamenti vaginali in gravidanza nel secondo e terzo trimestre potrebbero essere legati a patologie placentari come la placenta previa o a distacco di placenta e, se si verificassero, richiedono una valutazione specialistica urgente.

Possono avere un ruolo nel sanguinamento vaginale anche diverse condizioni mediche, come celiachia, malattie sistemiche gravi (renali o epatiche), trombocitopenia (basso numero di piastrine), malattia di Von Willebrand e altri disturbi della coagulazione del sangue.

Anche l’utilizzo di farmaci specie se antiaggreganti come l’aspirinetta o anticoagulanti o dispositivi, l’utilizzo di un dispositivo intrauterino (IUD) o come  tampone dimenticato all’interno della vagina possono causare sanguinamenti atipici.

Il sanguinamento anomalo, specie in peri e postmenopausa, richiede sempre una valutazione specialistica per escludere patologie organiche benigne, già citate, ma anche premaligne (iperplasie endometriali) o maligne, come il tumore cervicale; dell’endometrio (cancro uterino), ovarico, sarcomi uterini o carcinomi vulvo-vaginali.

L’importanza della visita ginecologica in caso di sanguinamento vaginale

Le cause del sanguinamento vaginale sono moltissime, e soprattutto diverse. per questo motivo, è essenziale, in caso di sanguinamento anomalo, rivolgersi al ginecologo, in modo da poter capire la natura del sanguinamento, e agire di conseguenza.

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita