Stai leggendo Troppo caldo per l’attività fisica? Bene farla in casa in ambiente deumidificato

Sport

Troppo caldo per l’attività fisica? Bene farla in casa in ambiente deumidificato

25/07/2016

1. Mai con l’afa

si può praticare sport anche con il cilco mestruale

Meglio quando l’aria è più fresca, di mattina o la sera, grosso modo non dopo le 9 o prima delle 19. Gli esperti della Mayo Clinic americane consigliano di consultare il meteo soprattutto se si è abituati a fare sport al chiuso o se non si è proprio al massimo della forma. In questi casi, all’aperto, meglio partire piano e incrementare gradualmente l’intensità degli esercizi nell’arco della settimana.

 

2. All’aperto non sotto il sole

"La sera è un momento no per fare sport ", vero o falso?

Cerca zone meno soleggiate, dove l’ombra faccia respirare un po’, ad esempio un parco o un giardino pubblico.

 

3. Bere sempre

Lo sai che il cervello sotto stress ha bisogno di acqua?

Il consiglio di idratarsi costantemente nella giornata vale a maggior ragione per chi fa sport, dentro e fuori casa. Bisogna bere prima, durante e dopo, anche se non si ha sete, per reintegrare le perdite di sali minerali dovute alla sudorazione. Naturalmente bere acqua.

 

4. Fai respirare la pelle

“La bicicletta fa male alla prostata”, vero o falso?

Indossare vestiti che favoriscono la traspirazione è fondamentale: capi leggeri, comodi e di colore chiaro.

 

5. Attento ai segnali del tuo corpo

sudore eccessivo

Caldo e umidità possono pregiudicare le performance atletiche, è normale. Al primo segno di disagio, se accusi crampi, fatica, debolezza o vertigini, fermati e cerca riparo in un ambiente più fresco.

 

6. Aria condizionata sì o no?

ThinkstockPhotos-139248104

In un ambiente climatizzato fare sport è più agevole: «Maggiore è l’intensità dello sforzo fisico o il tempo che si dedica allo sport, più si disperderà calore con la sudorazione. Pertanto fare attività fisica in un ambiente meno caldo e meno umido aiuta. Ma attenzione: vale il consiglio che si dà sempre a chi usa l’aria condizionata, ovvero di tenere la temperatura a valori non troppo bassi. Fare fitness a 18-20°C è piacevole ma appena ci si ferma, sudati, si possono rischiare per esempio contratture o dolori muscolari. Molto utile può essere impostare il condizionatore in modalità deumidificatore per abbassare il tasso di umidità in casa», sottolinea la professoressa Daniela Lucini, responsabile della Sezione di Medicina dell’Esercizio e Patologie funzionali di Humanitas.

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita