Stai leggendo Endometriosi: gli alimenti consigliati

Alimentazione

Endometriosi: gli alimenti consigliati

30/03/2021

Un’alimentazione sana, corretta e bilanciata, si sa, è fondamentale nella prevenzione di moltissime patologie, endometriosi compresa.

Insieme alla dottoressa Elisabetta Macorsini, biologa nutrizionista di Humanitas Mater Domini e di Humanitas Medical Care di Monza e Arese, scopriamo gli alimenti più adatti – e quelli da evitare – quando si soffre di endometriosi.

Endometriosi e abitudini alimentari

L’endometriosi è una patologia caratterizzata dalla presenza di tessuto endometriale al di fuori dell’utero, che provoca un’infiammazione e che si manifesta anche con dolori e sofferenza intestinale. All’endometriosi si associano dolore durante i rapporti sessuali o durante le mestruazioni, dolore pelvico in generale, intestino irritabile, gonfiore addominale, stanchezza fisica,stitichezza, nausea, cefalea: questi disturbi, che possono comparire già in occasione del primo ciclo mestruale e proseguire fino alla menopausa, possono diventare cronici, e accompagnare quindi la vita della donna in tutto il periodo riproduttivo.

Diagnosi e trattamento tempestivi giocano un ruolo fondamentale nel contrasto con l’endometriosi, e l’alimentazione, in questo senso, è un alleato importante. Optare per una dieta antinfiammatoria, oltre ad aiutare a ridurre i dolori e i sintomi, possono migliorare sensibilmente la qualità di vita. 

Endometriosi: gli alimenti consigliati

Un incremento del 20%-30% del consumo di fibre ai pasti può aiutare il processo digestivo e il buon funzionamento dell’intestino. Le fibre, in giusta quantità, permettono di ridurre gli estrogeni che circolano nel sangue, con un minore impatto sui tessuti estrogeno dipendenti.

L’Omega 3, contenuto in gran quantità nel pesce azzurro, permette la produzione della prostaglandina PGE1, che è in grado di ridurre il livello di infiammazione addominale determinato dall’endometriosi.  

In caso di endometriosi, quindi, sono particolarmente indicati alimenti quali:

  • Riso integrale
  • Pasta di ceci, lenticchie o piselli
  • Gnocchi di patate con farina integrale
  • Verdura
  • Frutta
  • Pesce azzurro, salmone, trota, orata, branzino, molluschi, crostacei
  • Carne bianca
  • Uova
  • Legumi
  • Frutta secca (noci, mandorle, anacardi, ecc)
  • Semi di chia, di girasole, di zucca, di lino e di sesamo
  • Olio extravergine di oliva

Sono invece da evitare:

  • Alimenti industriali (merendine, patatine, biscotti ….)
  • Carne rossa
  • Salumi ed insaccati
  • Peperoncino
  • Alcolici, bibite gassate e zuccherate
  • Caffeina
  • Farina tipo “00” e prodotti da forno raffinati
  • Formaggi freschi con lattosio
  • Zucchero
  • Soia (per il contenuto di fitoestrogeni)
  • Avena (per il contenuto di estrogeni)
  • Segale (per il contenuto di estrogeni)

Formaggi stagionati, ricotta e yogurt naturale sono “permessi”, ma con moderazione.

Vediamo ora una ricetta veloce e facilissima adatta a chi soffre di endometriosi.  

Fusilli di piselli con pesto di rucola e fagioli

Ingredienti per 4 persone

Calorie per porzione: 360 kcal 

320 g fusilli di farina di piselli

50 g rucola

500 g fagioli borlotti freschi

3 pomodori perini maturi

1 gambo sedano

1 scalogno piccolo

3 spicchi aglio

1 cucchiaio parmigiano grattugiato

2 cucchiai olio extravergine oliva

alloro q.b.

sale q.b. 

Procedimento

Pulire i fagioli, lavarli e metterli in una pentola. Ricoprirli con acqua fredda. Aggiungere 2 spicchi aglio e qualche foglia di alloro. Portare l’acqua a bollore a fuoco medio, abbassare la fiamma e continuare la cottura per circa 30-40 minuti con la pentola semicoperta, mescolando di tanto in tanto. Aggiungere eventualmente dell’acqua calda. Scolare i fagioli e conservare un paio di cucchiai dell’acqua di cottura.

Tritare lo scalogno, tagliare il sedano a julienne e i pomodori a filetti.

Spennellare una pentola antiaderente con 1 cucchiaio olio extravergine oliva e aggiungere lo scalogno tritato. Farlo appassire aggiungendo poca acqua.

Aggiungere il sedano e farlo stufare, dopodiché aggiungere i filetti di perini, i fagioli e un cucchiaio della loro acqua di cottura. Cuocere per circa 5 minuti.

Tagliuzzare la rucola e metterla nel mixer. Aggiungere 1 cucchiaio olio extravergine oliva, 1 cucchiaio parmigiano e salare. Frullare con il mixer.

Cuocere i fusilli di farina di piselli seguendo i tempi di cottura indicati. Unire i fusilli ai perini e ai fagioli. Aggiungere il pesto di rucola. Amalgamare bene e servire.

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita