Stai leggendo “Ipocondria, l’ansia per la salute fa male al cuore”, vero o falso?

Vero/Falso

“Ipocondria, l’ansia per la salute fa male al cuore”, vero o falso?

23/06/2017

Molte persone credono che gli ipocondriaci, cioè le persone che hanno un’ansia esagerata e ingiustificata per la propria salute, abbiano anche un rischio maggiore di ammalarsi davvero di cuore. Vero o falso? Risponde la dottoressa  Maddalena Lettino, responsabile dell’Unità Operativa di Cardiologia dello Scompenso dell’ospedale Humanitas.

Falso. Sebbene secondo uno studio norvegese pubblicato su BMJ Open, l’ipocondria si associ a maggiori probabilità di ammalarsi di cuore perché correla il disturbo d’ansia per la propria salute alla malattia cardiaca, tuttavia l’ansia può accompagnarsi anche ad altre malattie o altri fattori di rischio per la salute cardiovascolare – spiega la dottoressa. – Anche se nello studio restava valido il legame tra ipocondria e rischio di malattia cardiaca tenendo in considerazione i noti fattori di rischio cardiovascolare come obesità, fumo di sigaretta, ipertensione, diabete e ipercolesterolemia, tuttavia è ardito separare l’effetto di queste condizioni da quella del disturbo d’ansia per la salute. Infatti, non è possibile identificare un’associazione indipendente ed esclusiva delle patologie neuropsichiatriche, tra cui l’ipocondria presa in considerazione dallo studio norvegese, con la salute cardiovascolare, in modo da poter associare in modo inequivocabile la malattia cardiaca all’ansia. Pertanto, sebbene lo studio vada in questa direzione, tuttavia sarà necessaria una valutazione, cioè un follow up più lungo di decine di anni per interpretare meglio la relazione ansia e malattie cardiache.”

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita