Stai leggendo Glaucoma, lo sai che non va sottovalutata una difficoltà a leggere e guidare?

Oculistica

Glaucoma, lo sai che non va sottovalutata una difficoltà a leggere e guidare?

22/01/2019

In Italia quasi 1 milione di persone soffre di glaucoma ma solo la metà ne è consapevole – spiega il dottor Pietro Paolo Vico, oculista e referente della patologia del glaucoma di Humanitas – perché, nella fase iniziale, i sintomi possono presentarsi come una generica difficoltà a leggere o vedere mentre si guida. I pazienti, generalmente, si accorgono che qualcosa non va perché fanno fatica a vedere mentre leggono, guardano la televisione o guidano, oppure arrivano dall’oculista dopo un mancato rinnovo della patente a causa di un calo della vista.

 

Di solito, è la visione periferica che viene compromessa per prima, anche se non sono rari i casi in cui la malattia colpisce anche la visione centrale, superiore o inferiore. Il glaucoma è infatti una malattia che colpisce il nervo ottico, ovvero quel nervo che permette di trasferire dalla retina al cervello ciò che vediamo. Nel tempo, l’aumentata pressione all’interno dell’occhio, la riduzione del flusso sanguigno e la riduzione della pressione liquorale a livello del nervo ottico, insieme all’aumento della pressione intraoculare  portano a un progressivo deterioramento della funzione del nervo ottico fino ad arrivare alla perdita del campo visivo, ovvero alla cecità. Quando si inizia a far fatica a leggere o guidare, la malattia è già presente e ha già ha portato progressivamente alla riduzione del campo visivo. Da qui l’importanza dell’informazione e prevenzione: dopo i 40 anni, in particolare, è fondamentale rivolgersi agli specialisti per effettuare visite oculistiche periodiche, in modo da rilevare la presenza del glaucoma prima che inizi il suo decorso verso la disabilità visiva e la cecità. Se diagnosticato, lo specialista consiglierà al paziente la terapia più adeguata per curare il glaucoma, rallentarne la progressione e non perdere completamente la vista, incluse terapie quali colliri, laser o l’intervento chirurgico.

Articoli correlati

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita