Stai leggendo Tachicardia, lo sai che stare nel verde aiuta solo se è da ansia?

Cuore e sistema cardiovascolare

Tachicardia, lo sai che stare nel verde aiuta solo se è da ansia?

19/06/2018

Imparare a gestire ansia e conseguente tachicardia non è facile, specialmente quando le nostre vite sono sempre più stressate e frenetiche. Tuttavia – spiega dottoressa Maddalena Lettino, del Dipartimento Cardiovascolare di Humanitas – nei casi in cui la causa della tachicardia è l’ansia, può aiutare ricorrere a piccole strategie per migliorare e gestire le situazioni che causano accelerazione del battito cardiaco. Sembra che esporsi alla vista di piante, alberi e in generale al verde di un ambiente naturale, possa scatenare un’azione benefica sullo stato psicofisico dell’organismo e anche sul ritmo cardiaco, così come annusare qualche goccia di essenza di lavanda può essere utile per controllare gli stati d’ansia cronici. Bisogna, però, fare attenzione a non confondere questi “semplici” episodi di tachicardia, seppur ricorrenti, dovuti a stati d’ansia e agitazione, con la tachicardia scatenate da patologie del sistema cardiovascolare o del ritmo cardiaco. Ad esempio, se si avverte spesso il battito del cuore molto accelerato anche in condizioni di tranquillità, senza sforzo fisico, e con sensazione di debolezza e svenimento, è bene consultare uno specialista il prima possibile. Infatti, con questo tipo di “batticuore”, la tachicardia potrebbe essere il campanello d’allarme di vere patologie cardiache come fibrillazione atriale o scompenso cardiaco. E, in questi casi, è necessario intervenire tempestivamente con terapie adeguate al caso.

 

Articoli correlati

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita