Stai leggendo I trucchi della depilazione per avere sempre gambe lisce

Bellezza

I trucchi della depilazione per avere sempre gambe lisce

11/09/2002

Per avere gambe sempre “splendenti” si può ricorrere a diversi metodi, alcuni più semplici e immediati, altri che garantiscono un risultato più durevole nel tempo. Inoltre negli ultimi anni sono stati messi in commercio epilatori innovativi, che nella battaglia contro i peli superflui, rappresentano una valida alternativa rispetto alle tecniche più tradizionali. Tuttavia è bene scegliere il metodo migliore a seconda delle caratteristiche della propria pelle e non sottovalutare i piccoli capillari. Vediamo, con l’aiuto del prof. Marcello Monti, responsabile dell’Unità di Dermatologia di Humanitas, alcune soluzioni per la depilazione perfetta, ma anche i pro e i contro di ciascuna.

Ceretta

Consiste nell’applicazione di strisce di cera (precedentemente sciolta con un apposito fornelletto) sulla parte superiore e inferiore della gamba. Una volta solidificate, le strisce vengono strappate via con un rapido movimento dal basso verso l’alto.

I pro

Questa tecnica estirpa il pelo alla radice e quindi consente di avere gambe perfettamente lisce per un tempo abbastanza lungo (da 1 a 2 mesi circa).
I peli incarniti sono rari con questa tecnica.
Riduce nel tempo la densità dei peli e ne diminuisce il calibro con effetto estetico positivo.

I contro

Il dolore al momento dello strappo può essere mal tollerato.
Lascia la cute rossa per qualche ora.
Il metodo è sconsigliato in caso di problemi venosi o della coagulazione (ad es. fragilità capillare) perchè si potrebbero rompere alcuni capillari e formarsi lividi che tuttavia si riassorbono da soli . Inoltre, sulla pelle abbronzata, la ceretta ha un effetto esfoliante e pertanto sottrae parte dell’abbronzatura.

Consigli da osservare

  • Dopo la depilazione occorre applicare una crema ad azione astringente (crema lenitiva) a base di ossido di zinco e magnesio silicato.
  • Non sono invece indicati prodotti contenenti alcol (deodoranti o profumi) che potrebbero arrossare e disidratare la cute.
  • Evitare la ceretta se la pelle è già arrossata o in presenza di ferite anche molto piccole.

Epilatore elettrico

Grazie alla speciale testina, composta da una spirale o da piccole lamine che girano ad altissima velocità, questo apparecchio afferra i peli e li estirpa alla radice, consentendo così di eliminare anche quelli più corti. Bisogna semplicemente posare la testina sulla pelle facendola scorrere contropelo con delicatezza e senza premere.

I pro

L’uso regolare dell’epilatore consente di ottenere risultati rapidi e duraturi.
Il dolore prodotto dallo strappo dipende dalla zona e dalla lunghezza dei peli, di solito è tollerato. L’apparecchio è anche indicato se la pelle è abbronzata perché non la schiarisce né la esfolia.

I contro

Se l’operazione non viene eseguita correttamente può causare la comparsa di peli incarniti .

Consigli da osservare

Prima del trattamento la pelle deve essere massaggiata con una frizione “pre-barbaba” che facilita l’erezione del pelo e quindi lo strappo. Per ovviare al problema dei peli incarniti esistono lozioni apposite esfolianti (Peeling) da applicare dopo l’epilazione.

Rasoio a lametta

Esistono modelli con l’impugnatura più lunga e larga del consueto, così da poter essere impiegati facilmente anche sotto la doccia. Dopo aver bagnato e insaponato la zona da depilare, si passa il rasoio dal basso verso l’alto, con tocco leggero e uniforme.

I pro

Molto pratico ed economico, il rasoio a lametta dà rapidamente buoni risultati, e forse per questo è il preferito dalle giovanissime.

I contro

Con questo metodo la depilazione dura solo un paio di giorni circa. La crescita piuttosto rapida dei peli, che al tatto appaiono più duri, lascia la pelle ruvida e puntinata. Occorre, allora, ripassare la lama.
Tagliando anche i peli sottili e piccoli questi ricrescono più grossi.

Consigli da osservare

 

  • Bisogna fare attenzione a non effettuare mai questa operazione ‘a secco’, per non irritare la pelle e rischiare di provocare tagli. Meglio bagnare le gambe con acqua calda, che ammorbidisce la pelle e dilata i follicoli.
  • Prima del trattamento è possibile applicare un prodotto che ammorbidisca i peli e faccia scorrere meglio le lamette sulla pelle ( crema da barba ).
  • Il rasoio deve essere ben affilato e va risciacquato spesso durante l’epilazione. Inoltre andrebbe cambiato al massimo dopo due utilizzi.
  • Dopo il trattamento applicare una crema ad azione astringente e lenitiva contenente ossido di zinco e magnesio silicato.

Creme depilatorie

Le sostanze chimiche contenute in questi cosmetici dissolvono la cheratina contenuta nei peli, spezzandoli. Dopo aver inumidito la pelle, si stende il prodotto lasciandolo agire per alcuni minuti, dopodiché si risciacqua con acqua tiepida

I pro

Di facile applicazione ed estremamente rapido, questo metodo è anche il più delicato, per questo può essere adottato anche in caso di problemi venosi alle gambe. Inoltre, l’uso frequente di cosmetici depilatori contribuisce a indebolire i peli, che così ricresceranno meno ispidi.

I contro

Anche in questo caso l’inconveniente principale è dato dalla ricomparsa abbastanza rapida dei peli (la depilazione dura, in media, una settimana).
Le creme depilatorie sono piuttosto irritanti e non sono da tutti tollerate.
In caso di pelle abbronzata, la crema può avere un effetto schiarente.

Consigli da osservare

  • Prima di usare il cosmetico epilatorio è opportuno testarlo su un angolo di pelle per accertarsi che non compaiano rossori o pruriti, segnali questi di una possibile reazione allergica. Anche prolungare i tempi di posa della crema potrebbe irritare la pelle.
  • In caso di irritazione sciacquare abbondantemente la parte e applicare una crema lenitiva.

Elettrodepilazione

Consiste nell’introdurre nel canale del pelo un ago microscopico e di far passare corrente per distruggere il bulbo del pelo.

I pro

E’ l’unico trattamento in grado di eliminare definitivamente i peli

I contro

Occorrono molte sedute.

Il laser

Sfrutta una luce concentrata in grado di colpire selettivamente la melanina . La melanina è particolarmente concentrata nel fusto e nel bulbo del pelo. Dopo essere stati sottoposti al flash luminoso il calore che si sviluppa all’interno del pelo ne provoca la caduta.

I pro

Poco doloroso, la ricrescita avviene dopo tempi lunghi (2-3 mesi) e alcuni peli potrebbero non ricrescere.

I contro

Per eliminare il pelo talvolta sono necessarie molte sedute. Inoltre, i peli chiari, che contengono poca melanina, non possono essere eliminati efficacemente. Su una carnagione scura possono rimanere delle macchie più chiare.
Il trattamento è costoso.

A cura di Claudio Buono

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita