Mantovani: A un giovane ricercatore dico di “Non avere paura di sognare”

A chi ha raggiunto importanti traguardi spesso si chiede cosa consigliare a chi vuole intraprendere quella stessa professione. Sognare, anzi non temere di farlo. Lo suggerisce ai ricercatori di domani il professor Alberto Mantovani, direttore scientifico di Humanitas e docente di Humanitas University, nel suo ultimo libro “Non avere paura di sognare”, nelle librerie da domani (edizioni Nave di Teseo).

Il libro è la testimonianza di un avventuroso viaggio nella conoscenza, di lezioni di vita e insegnamenti che i futuri ricercatori non dovrebbero mai dimenticare. Nelle sue pagine si scoprono i segreti di chi ha fatto la storia della medicina, di come la comunità internazionale degli scienziati può rappresentare un esempio di armonia per tutte le comunità in giro per il mondo.

Il sottotitolo del libro è “Decalogo per aspiranti scienziati”, ma i consigli contenuti non sono validi solo per loro ma per tutti coloro che aspirano a fare qualcosa. Questo perché i valori che il professor Mantovani considera centrali nel lavoro del ricercatore possono – dovrebbero – ispirare l’attività di chiunque. Ecco i dieci consigli del professore:

1. Segui le tue passioni

iStock_59569426_SMALL

La dedizione per il proprio lavoro e l’impegno che si mette ogni giorno per costruire qualcosa sono fondamentali in ogni attività, «al punto da non sentire il tempo che passa».