Reni e urologia

“Cistite, si può risolvere senza antibiotici”, vero o falso?

30/11/2017

Sono molte le donne che, consapevoli del rischio di resistenza antibiotica derivante dall’assumere antibiotici quando non necessari, credono che la cistite possa risolversi da sola senza antibiotici. Vero o falso? Risponde il dottor Alberto Saita, urologo di Humanitas.

 

Vero. Ma solo quando la cistite è episodica – sottolinea l’esperto – l’infezione che colpisce le vie urinarie si può risolvere spontaneamente senza ricorrere agli antibiotici. Quando però la cistite è recidivante, cioè ricorrente, è necessario intervenire con gli antibiotici. Nel caso di cistite episodica, le cellule uroteliali della vescica si possono riparare da sole, fino a raggiungere la guarigione, che arriva però più lentamente rispetto al tempo che servirebbe con gli antibiotici. Importante però evitare l’autoprescrizione, soprattutto in caso di cistiti recidivanti, nelle quali il ricorso continuo all’antibiotico non è una buona scelta perché può indurre la resistenza agli antibiotici, che giustamente preoccupa molte donne. Il rischio di un uso esagerato di antibiotici è infatti di creare ceppi selezionati di batteri resistenti e, nei casi più seri, anche super-infezioni, in cui ai primi batteri se ne aggiungono altri.
Pertanto, nei casi di cistite ricorrente è importante che l’infezione venga valutata in modo approfondito, e l’apparato urinario valutato tramite un’ecografia per escludere un’eventuale vaginite, oltre ad assumere gli antibiotici solo nei casi in cui siano presenti sia i batteri nelle urine sia compaia la febbre. Nei casi in cui, invece, siano presenti batteri ma non la febbre, è indicata una terapia con antinfiammatori e acidificanti urinari oltre ad rinforzare le difese del
sistema immunitario. Infatti, è noto che la cistite si manifesta, spesso, in periodi di forte stress: per questo motivo può aiutare giocare d’anticipo, agendo sugli elementi di difesa, senza aspettare l’insorgenza dei sintomi. A questo scopo può essere utile un supporto multivitaminico, seguire una dieta ricca di vegetali con un adeguato apporto di proteine perché sono nutrienti necessari per le funzioni organiche.”

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita