Stai leggendo Fegato, lo sai che si rigenera dopo un intervento chirurgico?

Epatologia

Fegato, lo sai che si rigenera dopo un intervento chirurgico?

20/02/2018

Dopo un intervento che prevede la rimozione chirurgica di grandi quantità di fegato spiega il dottor Roberto Ceriani, Responsabile della Sezione del Day Hospital epatologico ed Epatologia interventistica di Humanitas. – il fegato inizia a rigenerarsi senza perdere mai le sue funzioni di sintesi, disintossicazione e metabolismo di sostanze. Le alterazioni avvertite dall’organo a seguito di un intervento chirurgico ma anche dopo un’infezione epatica, attivano e disattivano numerosi meccanismi, alcuni ancora non del tutto chiari, che guidano il processo di rigenerazione. Fattori di crescita, cellule del sistema immunitario quali leucociti, macrofagi, eosinofili e linfociti, piastrine, cellule stellate epatiche ed epiteliali biliari vengono richiamate nel fegato attivando così le cellule quiescenti, cioè non ancora differenziate e quindi non ancora con funzioni specifiche, che hanno un’elevata capacità di rigenerazione e trasformazione. Questi processi iniziano subito dopo l’infezione epatica o l’intervento chirurgico, ma la maggior attività di rigenerazione del fegato avviene al terzo giorno dalla lesione, mentre il recupero completo avviene dopo 5-7 giorni. Sebbene non sia ancora del tutto chiaro il meccanismo di rigenerazione, tuttavia il fatto che il fegato sia un organo irrorato continuamente da sangue ricco di nutrienti ma anche di tossine dall’intestino, potrebbe essere il motivo per cui il fegato è dotato di questa unica capacità rigenerativa.

 

Articoli correlati

 

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita