Bambini

Lo sai che bambini e adolescenti possono contrarre la malattia mani-piedi-bocca?

08/02/2019

Nota come malattia mani-piedi-bocca, si tratta di un’infezione virale che fa parte delle malattie esantematiche, e colpisce i bambini sotto i 10 anni, sebbene possa manifestarsi anche negli adolescenti e, in forma lieve, negli adulti. Causata da alcuni virus del gruppo Enterovirus – spiega la dottoressa Paola MarangioneResponsabile dell’Unità Operativa di Neonatologia e Patologia Neonatale di Humanitas San Pio X -, l’infezione può essere contratta per via aerea con la tosse e gli starnuti, o per contatto diretto con superfici contaminate da secrezioni nasali, fluidi, saliva o feci di una persona infetta, oppure baciando una persona infetta.

Si manifesta 3-7 giorni dopo il contagio, con vescicole poco pruriginose su palmo delle mani, pianta dei piedi e bocca, ma talvolta anche nella zona del pannolino, che scompaiono in una settimana. Sono invece dolorose le vescicole che si diffondono nel cavo orale, lingua e tonsille, e possono provocare difficoltà ad ingerire cibi e liquidi; questo, nei neonati e nei bambini piccoli può avere come complicanza inappetenza e disidratazione.

Negli asili, talvolta, si sviluppano delle piccole epidemie dovuta al fatto che il virus può rimanere nelle feci fino a un mese dopo il contagio. Non esistendo un vaccino, si può evitare il contagio grazie al lavaggio frequente delle mani dei bambini con acqua e sapone, evitando la condivisione di oggetti, bicchieri e utensili che il bambino potrebbe mettere in bocca. Una volta diagnosticata, grazie alla visita dal pediatra o dal proprio medico di famiglia, la terapia è sintomatica. In ogni caso, è consigliato verificare che il bambino beva adeguatamente, specie liquidi rinfrescanti per la bocca, che non venga trascurata l’igiene orale e, solo in caso venga consigliato dal medico, possono essere usati spray anestetici o collutori per alleviare il dolore nella bocca. In 7-10 giorni le vescicole scompaiono: è quindi necessario attendere che la malattia faccia il suo decorso.

 

Articoli correlati

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita