In Salute

Cisti al pancreas, cosa sono e come prevenirle 

21/07/2023

Le cisti al pancreas sono sacche piene di liquido che possono formarsi all’interno del pancreas, ghiandola fondamentale per la digestione degli alimenti e per il corretto funzionamento del sistema digestivo e di quello endocrino.

Le cisti pancreatiche in genere sono benigne, tuttavia la loro natura asintomatica può rendere più difficile la loro individuazione.

Si possono prevenire? Ne parliamo con il professor Alessandro Zerbi, Responsabile Chirurgia pancreatica presso l’IRCCS istituto Clinico Humanitas Rozzano.

 

Cisti al pancreas, le cause

Le neoplasie cistiche rappresentano la forma più comune di cisti e di solito non presentano un’evoluzione. Tuttavia, è importante monitorarle nel tempo e in alcuni casi effettuare un’ecoendoscopia per una diagnosi più approfondita. 

Nei rari casi in cui la cisti presenti un alto rischio di trasformazione maligna, l’intervento chirurgico è necessario per rimuoverla.

Le cisti infiammatorie o pseudocisti possono svilupparsi a seguito di pancreatite, un’infiammazione del pancreas che può essere acuta o cronica, o a un trauma importante a carico del pancreas.  

Queste cisti di solito causano dolore e richiedono procedure endoscopiche per il loro svuotamento. L’intervento chirurgico, invece, è un’opzione meno comune e vi si ricorre per trattare la pancreatite.

 

Quali sono i sintomi delle cisti al pancreas?

Sebbene le cisti pancreatiche siano generalmente asintomatiche, quando sono di dimensioni considerevoli possono manifestarsi alcuni sintomi, tra cui:

  • Dolore nella parte superiore dell’addome.
  • Nausea o vomito se la cisti preme sullo stomaco o sul duodeno.
  • Ittero (colorazione giallastra della pelle e degli occhi) se la cisti comprime il dotto biliare.
  • Pancreatite acuta causata dalla presenza di un muco denso, prodotto da alcuni tumori cistici come la neoplasia intraduttale papillare-mucinosa, che ostruisce i dotti pancreatici.

 

Cisti al pancreas: gli esami per la diagnosi

La diagnosi delle cisti pancreatiche spesso avviene casualmente, in quanto non causano sintomi evidenti e vengono rilevate solo durante esami strumentali come l’ecografia, la tomografia computerizzata (TC) o la risonanza magnetica (RM) eseguiti per altri motivi, come controlli di routine o in caso di eventi acuti come una colica renale.

 

Come prevenire le cisti al pancreas?

La pancreatite è il principale fattore di rischio per lo sviluppo delle cisti infiammatorie.

La pancreatite acuta si manifesta con un dolore improvviso nell’addome superiore, accompagnato da vomito e sensazione di compressione, che talvolta si irradia fino alla schiena.

La pancreatite cronica, invece, è un’infiammazione più duratura che nella maggior parte dei casi è legata all’abuso di alcol. È una malattia invalidante che, nonostante i trattamenti, non regredisce. Nel lungo termine, questa condizione rappresenta un serio fattore di rischio per lo sviluppo del tumore al pancreas.

Per la prevenzione è importante:

  • limitare il consumo di alcol.
  • Preferire una dieta mediterranea che includa alimenti ricchi di proteine magre (come carne bianca e pesce), frutta e verdura, cereali integrali, legumi, latte parzialmente scremato o scremato, nonché alimenti ad alto contenuto di antiossidanti come verdure a foglia verde, mirtilli, uva, patate dolci, carote, noci e melograno. L’alimentazione svolge infatti un ruolo chiave nel mantenimento della salute del pancreas.

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita