Stai leggendo Perdere peso in menopausa abbassa il rischio di sviluppare un carcinoma mammario

Salute della donna

Perdere peso in menopausa abbassa il rischio di sviluppare un carcinoma mammario

23/11/2018

La perdita di peso dopo la menopausa sembrerebbe abbassare il rischio di sviluppare un carcinoma mammario invasivo. L’evidenza emerge da un vasto studio statunitense pubblicato sulla rivista Cancer che ha coinvolto oltre 60 mila donne americane. La causa pare risiedere nell’aumento dei livelli ormonali associati alle cellule adipose. Ne abbiamo parlato con il dottor Andrea Sagona, chirurgo senologo di Humanitas.

 

Lo studio

I ricercatori i del City of Hope National Medical Center di Duarte in California hanno valutato il peso e l’altezza per calcolare l’indice di massa corporea(BMI) di oltre 61.000 donne due volte, a tre anni di distanza. Tutte le partecipanti erano in post menopausa e fra queste 3.061 donne hanno sviluppato un carcinoma mammario invasivo. Seguendo le pazienti per una media di 11,4 anni, hanno notato che le donne anziane che perdevano peso riducevano il rischio di sviluppare un carcinoma mammario invasivo rispetto a quelle che ingrassavano o restavano dello stesso peso. Rispetto alle donne che avevano un peso stabile durante i primi tre anni di studio, quelle che avevano perso almeno il 5% del proprio peso corporeo durante quei primi tre anni avevano infatti il 12% di probabilità in meno di sviluppare il cancro al seno nel decennio successivo.

Articoli correlati

Il sovrappeso come fattore di rischio

Secondo i ricercatori un aumento di peso del 5% o più non è associato a un aumento del rischio di cancro al seno in generale. Tuttavia, anche questa piccola percentuale di aumento di peso è associata a un rischio maggiore del 54% di sviluppare un carcinoma mammario “triplo negativo”, un tipo di cancro aggressivo e difficile da trattare che non è associato con la secrezione ormonale in quanto le cellule del tumore non presentano i recettori per gli ormoni.

“Il dato è interessante perché pur non essendo il triplo negativo un tumore legato agli ormoni, il rischio di sviluppare il tumore aumenta comunque”, ha commentato Sagona.

“Le donne in sovrappeso o obese presentano un aumento del rischio di carcinoma mammario in postmenopausa a causa dell’aumento dei livelli ormonali associati alle cellule adipose – spiega Daniel Schauer, dell’University of Cincinnati College of Medicine – Questi ormoni, in particolare gli estrogeni, possono promuovere lo sviluppo del cancro al seno in postmenopausa. Perdere peso diminuisce i livelli degli ormoni circolanti”. “Si tratta di un risultato incoraggiante per le donne – hanno proseguito i ricercatori -, dal momento che una modesta ma stabile perdita di peso non è un’impresa impossibile, mentre la perdita di peso sufficiente per tornare a una categoria non obese o non sovrappeso è piuttosto difficile da ottenere”.

Articoli che potrebbero interessarti

Non perderti i nostri consigli sulla tua salute

Registrati per la newsletter settimanale di Humanitas Salute e ricevi aggiornamenti su prevenzione, nutrizione, lifestyle e consigli per migliorare il tuo stile di vita