“Per perdere peso i carboidrati sono necessari”, vero o falso?

L’estate per molti è un’occasione per perdere peso e rimettersi in forma, recuperando anche salute. Molti però credono che per perdere peso sia necessario mangiare meno carboidrati. Vero o falso? Risponde la dottoressa Manuela Pastore, dietista clinico della Direzione Sanitaria dell’Istituto Clinico Humanitas.

Vero. Soprattutto se si vuole perdere peso in modo stabile, è necessario non fare a meno dei carboidrati – spiega l’esperta. – Infatti, i carboidrati sono la “benzina” per l’organismo, una sorta di “energia pulita” indispensabile per il buon funzionamento di gran parte degli organi fra cui cervello e muscoli. Sono così utili che il loro fabbisogno quotidiano corrisponde a più del 50% delle calorie introdotte con la dieta. Non tutti i carboidrati però sono indispensabili e utili per perdere peso: dolci e bevande confezionate, per esempio, sono una fonte di carboidrati completamente superflui e contribuiscono a fornire calorie che facilmente si trasformano in grasso di deposito. Invece, cereali, legumi e frutta rappresentano la base di un’alimentazione sana. Le versioni integrali dei cereali, tra cui anche la pasta e il riso integrale, oltre a farro, orzo, miglio, quinoa, grano saraceno, sono un’ottima fonte di fibra alimentare importante per la sua funzione metabolica, ovvero perché riduce i picchi iperglicemici post-prandiali, cioè aiuta a contenere l’aumento dei livelli degli zuccheri nel sangue dopo i pasti, rallenta l’assorbimento di zuccheri e grassi, aumenta la sazietà oltre a contribuire alla regolarità intestinale. Preferire quindi un’alimentazione che includa carboidrati “necessari”, non solo permette di perdere peso ma, essendo anche un’alimentazione sana ha positivi effetti sulla salute generale.”