Lavarsi bene le mani? Meglio a suon di musica

bambina che fa vedere mani insaponate

Siamo sicuri di lavarci bene le mani? Humanitas, in occasione della “Giornata Mondiale dell’igiene delle mani” in programma lunedì 5 maggio, ha ideato un video educational* che promuove la salute sensibilizzando il pubblico al valore di una buona igiene delle mani nella lotta contro le infezioni. Immagini e suoni raccontano, attraverso una serie di semplici istruzioni, come ottenere un corretto lavaggio delle mani.

Il video si inserisce nell’ambito di una serie più ampia di iniziative pensate per il pubblico e gli operatori sanitari.

 

Come lavarsi le mani? A suon di musica!

 

Lavaggio delle mani, il 5 maggio iniziative in Humanitas

All’ingresso delle mense di Humanitas saranno presenti due team per la sensibilizzazione di medici, infermieri e staff. Un’occasione per riflettere sull’importanza di un gesto che è un’abitudine quotidiana di vitale importanza, soprattutto in ospedale. Speciali blackbox (messe a disposizione dall’azienda BBraun) riveleranno la completezza dell’igiene delle mani grazie a una soluzione idroalcolica fluorescente mentre un pieghevole in distribuzione li aiuterà a ricordare le principali regole.

Humanitas è in prima linea per quanto riguarda la lotta alle infezioni ospedaliere. Lo dimostrano i distributori di soluzione idroalcolica dislocati in tutto ospedale per operatori e pubblico, le campagne di comunicazione realizzate negli anni, soprattutto i corsi di formazione dedicati alla lotta alle infezioni presenti anche sulla piattaforma e-learning e il CIO, Comitato per il Controllo delle Infezioni Ospedaliere che mette a disposizione ulteriori corsi dedicati a tutti gli operatori sanitari a partire dai neoassunti durante il welcomeday.

Humanitas è il primo policlinico italiano a essere stato accreditato da Joint Commission International (per quattro volte a partire dal 2002) e proprio per l’ente internazionale di certificazione di eccellenza la sicurezza del paziente rappresenta un punto assolutamente centrale.

 

Lavarsi bene le mani in ospedale, per la sicurezza dei pazienti

Le mani del personale sanitario sono il veicolo più frequentemente implicato nella trasmissione di microrganismi patogeni in ambito assistenziale, perciò l’igiene delle mani è la misura più efficace per ridurre le infezioni correlate all’assistenza sanitaria e aumentare quindi la sicurezza dei pazienti.

«Non ci sono scuse – dice il dott. Matteo Moro, responsabile Risk Management nell’ambito della Direzione Medico Sanitaria –. Come afferma l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la corretta igiene delle mani è segno di competenza, professionalità e rispetto e deve divenire parte integrante dell’attività di ogni singolo operatore sanitario».

L’aderenza degli operatori sanitari alle indicazioni d’igiene delle mani rimane un ambito di miglioramento continuo. I dati disponibili spaziano da aderenze molto basse (uno studio osservazionale multicentrico in ospedali universitari giapponesi appena pubblicato sulla rivista Journal of Patient Safety documenta un’aderenza solamente del 19%) a esperienze di grande successo come quella scozzese, che grazie alla National Hand Hygiene NHS Campaign, effettuata dal 2007 al 2013 con rilevazioni bimestrali in tutti gli ospedali, ha portato sia l’aderenza, sia la qualità dell’igiene delle mani, a valori stabilmente sopra il 90% per tutte le categorie professionali sanitarie.

Per l’Italia, il recente articolo pubblicato sull’autorevole The Lancet riporta l’efficacia della specifica campagna OMS 2007-2008 che ha visto partecipare anche numerosi ospedali italiani tra i quali Humanitas: l’aderenza media è salita dal 55,2% al 68,6%, un risultato da confermare e migliorare in ogni struttura sanitaria.

 

*Il video è stato realizzato per il Junior Day, l’evento che Humanitas dedica ai bambini e alle famiglie.

 

Articolo collegato: “Lavarsi le mani aiuta a prevenire il raffreddore”.