Michele Mirabella: “Non vaccinarsi è una sciocchezza”

«Non vaccinarsi e non vaccinare i propri figli è una sciocchezza. L’uomo l’ha sempre fatto, anche inconsapevolmente prima che la scienza scoprisse i vaccini veri e propri». Michele Mirabella, giornalista e divulgatore scientifico, non ha il minimo dubbio e, intervistato da Humanitas Salute, si schiera in difesa dei vaccini, oggetto di attacco negli ultimi anni da parte di alcuni segmenti dell’opinione pubblica. E non poteva essere altrimenti. Lo storico conduttore di Elisir è infatti il volto della campagna di Happy Ageing-Alleanza per l’invecchiamento attivo a favore della vaccinazione antinfluenzale in terza età.

I vaccini sono un fondamentale strumento di prevenzione e di tutela della salute, un bene prezioso che gli italiani hanno dimostrato nei secoli di avere a cuore: «Il rapporto che abbiamo con la salute è il retaggio di una vecchia cultura contadina del popolo italiano che è stato saggio fin quando ha considerato la malattia parte della vita. Siamo tra i popoli più longevi al mondo perché conserviamo un grande amore per la vita e sappiamo che la salute ne è la chiave».

(Per approfondire leggi qui: Meningite, Iss: quali vaccini esistono e chi dovrebbe vaccinarsi)

L’amore per la vita Michele Mirabella l’ha perfezionato anche grazie alla sua professione che gli ha dato l’opportunità di confrontarsi con tantissimi medici dentro e fuori il piccolo schermo: «La mia attività, grazie a Elisir, mi ha dato delle istruzioni per l’uso nella vita piuttosto importanti sul fumo e sull’alcol, ad esempio. Mi ha insegnato a vivere la vita in modo sano», dice Mirabella a Humanitas Salute. «E poi – continua – ho imparato a emanciparmi dalla mia ipocondria, a volte eccessiva».

Michele Mirabella ha partecipato all’Incontro Medici/Pazienti che si è tenuto sabato 11 febbraio al Centro Congressi Humanitas dedicato alle malattie infiammatorie croniche intestinali. L’evento è stato organizzato da A.M.I.C.I. Onlus (Associazione Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali) con il coordinamento del professor Silvio Danese, responsabile del Centro per le malattie infiammatorie croniche intestinali in Humanitas e docente di Humanitas University.

Nuovi farmaci per le malattie infiammatorie croniche intestinali

Oltre 200 partecipanti hanno ascoltato gli interventi degli specialisti di Humanitas: la dottoressa Mariangela Allocca, il dottor Gionata Fiorino, la dottoressa Simona Radice e la dottoressa Daniela Gilardi. In conclusione si è parlato delle novità nella chirurgia delle malattie infiammatorie intestinali con il professor Antonino Spinelli, responsabile di Chirurgia del Colon e del Retto e docente di Humanitas University, e sulle novità nei farmaci per il loro trattamento con il professor Danese. Alcuni di questi nuovi farmaci sono stati sviluppati proprio grazie al contributo del Centro per le malattie infiammatorie croniche intestinali di Humanitas che ha compiuto 10 anni. Clicca qui e ripercorri le tappe del Centro:

(Per approfondire leggi qui: Malattia di Crohn, presto nuovi farmaci biologici)

I due professori, assieme a Salvo Leone, direttore di A.M.I.C.I, hanno partecipato a una tavola rotonda moderata da Michele Mirabella e ad una diretta Facebook sul canale di Humanitas dopo l’Incontro Medici/Pazienti. Clicca qui per rivederla.

Guarda l’intervista completa a Michele Mirabella

 

Clicca qui per guardare tutti gli interventi