La cura delle malattie infiammatorie dell’intestino passa dal sistema linfatico

Gli sviluppi della ricerca scientifica hanno dimostrato come il sistema linfatico sia coinvolto nell'infiammazione cronica e nelle metastasi delle cellule tumorali.

AMICI, l'Associazione Malattie Infiammatorie Croniche intestinali, ha assegnato una borsa di studio al dott. Silvio Danese per definire il ruolo del sistema linfatico nello sviluppo del cancro del colon-retto in pazienti con colite cronica.

La borsa di studio, ottenuta con i fondi raccolti da AMICI attraverso il 5 per mille, ha l'obiettivo...

Gli sviluppi della ricerca scientifica hanno dimostrato come il sistema linfatico sia coinvolto nell’infiammazione cronica e nelle metastasi delle cellule tumorali. Uno studio ne determinerà il ruolo.

Gli sviluppi della ricerca scientifica hanno dimostrato come il sistema linfatico sia coinvolto nell’infiammazione cronica e nelle metastasi delle cellule tumorali. AMICI, l’Associazione Malattie Infiammatorie Croniche intestinali, ha assegnato una borsa di studio al Centro di Ricerca e Cura per le Malattie infiammatorie croniche intestinali di Humanitas, diretto dal professor Silvio Danese, per definire il ruolo del sistema linfatico nello sviluppo del cancro del colon-retto in pazienti con colite cronica. La borsa di studio, ottenuta con i fondi raccolti da AMICI attraverso il 5 per mille, ha l’obiettivo di finanziare una ricerca di base al fine di aprire nuovi orizzonti sul fronte della cura.

“Il numero elevato di vasi linfatici è tra le caratteristiche principali delle malattie croniche intestinali, come morbo di Crohn e rettocolite ulcerosa. Il sistema linfatico – spiega il professor Danese – è un sistema naturale di difesa dell’organismo contro le infezioni e raccoglie fluidi fuoriusciti dai tessuti per restituirli alla circolazione sanguigna”.
E’ inoltre coinvolto in alcuni processi patologici quali l’infiammazione cronica e la metastasi delle cellule tumorali: “attraverso il rilascio di segnali e altri fattori – continua il dott. Danese -, le cellule immunitarie dei tessuti infiammati inducono e sostengono la formazione di nuovi vasi linfatici (linfoangiogenesi). Inoltre, in risposta a segnali proinfiammatori, le cellule endoteliali dei vasi aumentano la presenza di alcune molecole che svolgono un ruolo importante nella trasmigrazione delle cellule immunitarie, contribuendo ulteriormente all’infiammazione cronica. In aggiunta, attraverso i vasi linfatici, i globuli bianchi escono dalla zona tumorale ed entrano nei linfonodi”.

Le modifiche strutturali e funzionali del sistema linfatico sono fondamentali per la formazione e progressione di vari tipi di cancro come quello del colon-retto. “Abbiamo recentemente dimostrato che il sistema linfatico svolge una funzione patogenica nell’evoluzione dell’infiammazione intestinale in cancro del colon – spiega Danese -, ma i meccanismi attraverso i quali si articola questo processo rimangono da chiarire”. Questo l’obiettivo dello studio: “intendiamo osservare le modifiche strutturali del sistema linfatico presenti nel cancro del colon-retto, definirne i cambiamenti funzionali e analizzare gli effetti di potenziali approcci terapeutici mirati al sistema linfatico. Il nostro scopo è dimostrare il ruolo del sistema linfatico come un nuovo componente nella patogenesi delle malattie infiammatorie croniche intestinali, e nel tumore che si associa a tali patologie. ‘Bloccare’ il sistema linfatico potrebbe infatti offrire importanti risvolti terapeutici, mirati a inibire la progressione da colite a tumore“.

A cura di Alessio Pecollo