Occhi in salute, ecco gli 8 esercizi da fare

occhi e contorno occhi

Per la salute dei nostri occhi è importante adottare alcuni accorgimenti: avere una dieta sana ed equilibrata, non fumare, sottoporsi a periodiche visite di controllo, proteggere i propri occhi dai raggi UVA e UVB.

I consigli degli specialisti di Humanitas Centro Oculistico.

 

 

  1. Fare pause da quindici minuti ogni due ore di applicazione al computer.
  2. Durante le pause è consigliabile alzarsi dalla propria postazione, andare (se possibile) davanti a una finestra e lasciar correre lo sguardo verso l’infinito, in modo da rilassare i muscoli oculari.
  3. Le pause sono indispensabili per prevenire secchezza oculare, arrossamento, stanchezza accomodativa, difficoltà di messa a fuoco, mal di testa, collo e schiena.
  4. Trascorrere molto tempo davanti allo schermo riduce inoltre il numero di ammiccamenti oculari, ovvero quei movimenti di apertura e chiusura delle palpebre. Ciò aumenta la secchezza oculare e il rischio di disturbi legati all’occhio secco. Il consiglio è dunque quello di sbattere più frequentemente gli occhi e utilizzare lacrime artificiali che lubrificano, nutrono e riducono l’attrito tra la superficie secca dell’occhio e le palpebre. Si possono scegliere quelle a base di acido ialuronico od omeopatiche a base di camomilla.
  5. Se durante la giornata si avvertono stanchezza o affaticamento è consigliabile chiudere gli occhi per qualche minuto.
  6. Al mattino e alla sera si può dedicare qualche minuto a movimenti oculari circolari in tutte le direzioni: ciò aiuta a mantenere l’elasticità dei muscoli. Si possono anche effettuare degli esercizi per esercitare la convergenza prendendo una penna (o qualsiasi oggetto colorato) e avvicinandola e allontanandola dagli occhi, mentre la si osserva.
  7. A fine giornata poi si possono anche rilassare i muscoli della messa fuoco utilizzando la tecnica dello sguardo verso l’infinito.
  8. Un altro esercizio utile per ridurre la tensione, da farsi la sera, consiste nel riscaldare i palmi delle mani con lievi sfregamenti, chiudere gli occhi e massaggiare delicatamente le ossa intorno agli occhi senza sfiorare le palpebre per circa un minuto. Si può anche ripetere nell’arco della giornata.

 

A cura di Valeria Leone