Tessa Gelisio: ecco perché scegliere il make up “eco”

Ognuno di noi ha una propria impronta ecologica. Moltissime azioni che compiamo hanno un impatto più o meno rilevante sull’ambiente. Per questo c’è chi ha deciso di ridurre al minimo la sua impronta mettendo l’ecologia al centro della sua vita, come Tessa Gelisio, conduttrice televisiva, scrittrice, attivista “verde” e presidente di forPlanet – Onlus per la conservazione ambientale. Il suo modo di stare al mondo è “ecocentrico”, come dimostra nel suo blog omonimo Ecocentrica.

Ma cosa significa essere ecocentrici? Significa prendersi cura di sé nel rispetto dell’ambiente e della natura. Ecocentrica anche se non a “impatto zero, perché impossibile, ma impegnata a lasciare meno tracce possibili sul Pianeta e a difenderne la salute. Ecocentrica è un compendio di preziosi consigli per condurre una vita green. Dall’igiene della persona alla cura della bellezza, dall’igiene domestica all’alimentazione si può fare tanto per essere “sostenibili”. E Tessa Gelisio ce lo dimostra: basta scegliere i prodotti giusti. In che modo? L’abbiamo chiesto direttamente a lei.

(Per approfondire leggi qui: “Make-up, non rimuoverlo adeguatamente fa perdere le ciglia”, vero o falso?)

«Il nostro organismo nei secoli si è evoluto a contatto con sostanze naturali e non con i prodotti di sintesi. Pertanto dobbiamo recuperare una maggiore naturalità, evitare prodotti nocivi e scegliere solo prodotti sicuri per la cura della persona o della casa. Tutte le sostanze inquinanti che mangiamo o con le quali in qualche modo veniamo a contatto rappresentano un problema; sono sostanze tossiche o la cui non tossicità non è ancora stata dimostrata. Ai prodotti che le contengono dobbiamo preferire le alternative naturali e biologiche».

Su Ecocentrica impari a leggere le etichette del make up

Come scegliere fondotinta, rossetti e altri prodotti per il make up ma anche creme idratanti e detergenti intimi nel rispetto dell’ambiente? «Il parametro fondamentale dal quale non si può prescindere è l’etichetta, esaminando la denominazione Inci (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) e guardando gli ingredienti che quel prodotto contiene. La lettura dell’Inci può risultare difficoltosa per questo consiglio di consultare il Biodizionario, un portale attraverso cui si può capire se una sostanza contenuta nel prodotto che vogliamo acquistare è sicura o meno. Oppure più facilmente consultate il mio blog Ecocentrica.it dove faccio le recensioni dei prodotti valutando Inci e performance».

(Per approfondire leggi qui: ClioMakeUp: un “diario” per non buttare via i trucchi)

«Perchè – continua Tessa Gelisio – non possiamo fare a meno di valutare la performance del prodotto che dev’essere sì sano e sicuro ma anche efficace. E sul fronte della qualità i prodotti bio sono nettamente migliorati negli ultimi anni».